Tuteliamo il marchio del caffè “espresso”

Un percorso tra scienza, economia, cultura e costume è stato organizzato dalla Camera di Commercio, dall’Associazione Caffè Trieste  e da Trieste Coffee Cluster.

La manifestazione intendeva avvicinare il grande pubblico ai temi più interessanti e significativi sulla bevanda più consumata dai triestini e affrontare i nuovi trend che dominano lo scenario mondiale del caffè. La concorrenza internazionale sta crescendo a ritmi vertiginosi, con le maggiori multinazionali coinvolte nel settore del caffé.

Oggi l’Italia è riconosciuta nel mondo quale patria e maggiore produttore di caffé espresso, ma nei primi 7 mesi del 2009 l’importazione nel nostro paese è scesa del 3,53%, l’esportazione di tostato del 2,72% e i consumi del 4,05%. La crisi economica si è fatta sentire anche a Trieste dove da gennaio a settembre 2009 sono state sbarcate/imbarcate il 10,57% in meno di tonnellate di caffé. Dato importante per una città che presenta un distretto industriale con oltre 50 imprese e che in numeri si traduce in un fatturato di  500 milioni di euro e lavoro per 900 persone. Sono coinvolti direttamente gli importatori – crudisti triestini che offrono sul mercato italiano, europeo e dell’est tutte le qualità di caffé grazie a una fitta rete di rapporti internazionali e le case di spedizione specializzate nel prodotto le quali sono in grado di espletare qualsiasi operazione mercantile e doganale di importazione e di esportazione. Per non parlare delle compagnie di assicurazione triestine specializzate in coperture assicurative del caffé, sia nelle movimentazioni che nelle giacenze e le banche esperte nella negoziazione di documenti rappresentativi di lotti di caffé e nell’emissione di aperture di credito relative a partite di caffé.

Una realtà che ci fa pensare a quanto sia importante per l’Italia, e per Trieste, mantenere la leadership in questo settore attraverso azioni coordinate a difesa dell’espresso italiano per non perdere il primato tanto meritato.

Barbara Lavalle

Print Friendly, PDF & Email
Share