Caffè bianco libanese

Caffè bianco libanese
(9 votes, average: 4.67 out of 5)
Loading ... Loading ...

Il caffè bianco libanese è una bevanda calda digestiva e persino distensiva, che si usa bere nei caffè di Beirut e non ha nulla a che vedere con il caffè italiano. In Libano è conosciuto con il nome di “Kahwe Baida” (Kahwe significa caffè e baida bianca) e viene servito dopo i pasti.

Curiosa la differenza tra il caffè bianco e l’espresso: uno è appunto bianco e distensivo, l’altro scuro e stimolante. In realtà, la bevanda libanese è un infuso aromatizzato con acqua di fiori d’arancio. Infatti il Libano, in paticolare la zona a Nord di Kalamoun, è conosciuto  per gli aranceti che producono una pregiata e intensa acqua di fiori d’arancio.

Ingredienti per circa 4 tazzine:

  • Acqua di fiori d’arancio (10 cl)
  • Acqua calda (4 tazzine)
  • Zucchero a velo
  • Cardamomo (opzionale)

Istruzioni per la preparazione del caffè bianco:

  1. Far scaldare l’acqua con lo zucchero, mescolando e portando quasi a ebollizione
  2. Aggiungere una bacca pestata di cardamomo e l’ acqua di fiori d’arancio libanese
  3. Mescolare e portare a bollore
  4. Servire caldo e fumante
  5. Potete secondo le vostre preferenze, sostituire all’acqua di fiori d’arancio altri aromi: come acqua di rose o aromatizzata all’anice
  6. Servire dopo il pasto come digestivo
Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.