Un caffè con Massimo Andrei

E’ dedicato al caffè, pretesto per riflessioni di carattere sociale, uno degli snack del regista napoletano Massimo Andrei che abbiamo intervistato.

Snack – spuntino di riflessione – è la campagna di comunicazione sociale trasmessa sui canali video delle stazioni della metropolitana napoletana. 260 spot realizzati da Massimo Andrei assieme a Luciano Bonetti e Luciano Colella, ideati nel contesto di CogitoErgoSud Social Network, una rete di persone che amano il sud e lo vogliono valorizzare. Gli snack affrontano temi di valore civico, con ironia e intelligenza.

Massimo Andrei, come mai nel suo spot ha scelto il caffè per affrontare argomenti come lo sfruttamento lavorativo, il lavoro nero e la malavita?
Perché ogni snack tratta un argomento legato alla nostra società e il lavoro da noi è cosa molto delicata… bisognava aggiungerci qualcosa di gustoso come esempio… il caffè è nell’immaginario di tutti.

Lei ama il caffè? Quali sono i caffè più importanti della sua giornata?
Io vivo di molto caffè. Quello del mattino è indispensabile, ma soprattutto quelli che mi aiutano nei momenti di concentrazione. Durante il lavoro… non ho orari fissi. Quando ne ho bisogno.

Gli snack stanno avendo molto successo, le persone si fermano a guardarli rischiando di perdere il metrò, compaiono in internet su you tube e in facebook, il fenomeno quindi non si ferma alle stazioni della metropolitana, diventa un movimento di rilievo. Pensa che questo format possa essere esportato ad altre realtà o altri canali comunicativi?
È appena nato e ha trovato grandi consensi, perché è semplice, diretto, non difficile da decodificare quindi alla portata di tutti, provoca un sorriso… è apprezzato. Lavoreremo ancora e molto su questa formula e già ne stiamo facendo alcuni su commissione: comunità di S.Egidio, Asl, agenzie per l’istruzione e la formazione, Museo Archeologico Nazionale, Fondazione per la Donazione Organi,… sempre mantenendo il nostro format.

Le è piaciuto il portale? Ce la fa una battuta sugli Amici del Caffè?
Amico del caffè, condividiamo insieme questo bel gusto! Il caffè è un bel sentire ed è giusto per stare insieme… D’altronde il sentire unisce (lo dice Ezra Pound), il pensare divide… Ma se stai nervoso, non prenderlo… fatti una tisana!!

Il caffè è pronto! Lo posso zuccherare?
Dipende che ora è! Se è il primo o è mattino lo prendo zuccherato poco. Se è pomeriggio, senza zucchero, grazie!

Massimo Andrei, attore e regista cinematografico e teatrale, ha scritto e diretto il film Mater Natura con il quale ha vinto il premio della Settimana Internazionale della Critica, il premio del pubblico, il premio Isvema e il premio Fedic alla 62esima mostra del cinema di Venezia.

Giovanna Tazzari

Per approfondire: il sito di Massimo Andrei e il sito di CogitoErgoSud.

Print Friendly, PDF & Email
Share

5 commenti su “Un caffè con Massimo Andrei”

  1. In un vecchio spot di Carosello della Clorodont intervistavano Virna Lisi e il jingle era “Con quella bocca puoi dire ciò che vuoi”… anche Massimo con quella bocca può dire ciò che vuole e “isso dicette siempre cose bbuone!!!” ;-)))

I commenti sono chiusi.