Queimada

Queimada
(4 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading ... Loading ...

Ottima da provare durante il periodo invernale, purché poi non vi mettiate alla guida dell’automobile, la queimada è una bevanda alcolica a base di grappa, limone e caffè.

Le proporzioni degli ingredienti sono: 1 litro di grappa, 120 grammi di zucchero, la buccia di un limone (in alcune varianti si usano fettine di limone), 1/4 di tazza di chicchi di caffè interi. In un recipiente resistente al calore si versano e si mescolano tutti gli ingredienti. Con un lungo mestolo, da maneggiare con un apposito guanto per evitare scottature, si raccoglie un po’ di liquido a cui dare fuoco lontano dal recipiente. Il mestolo infuocato si riavvicina lentamente facendo così accendere tutto l’alcool, tenendosi a debita distanza. Quando la fiamma assume un colore blu si mescola fino a completo discioglimento di tutto lo zucchero. Dopo aver spento il fuoco coprendo con un coperchio, si può servire in tazze o bicchieri sufficientemente resistenti.

In verità l’ingrediente base per questo drink di origine celtica e caratteristico della Galizia sarebbe dell’ottima aguardiente gallega, ma una buona grappa bianca italiana può andare parimenti bene. Quello che è importante, per restare fedeli alla tradizione, è recitare la filastrocca rituale, conxuro da queimada, che dovrebbe accompagnare la preparazione scacciando gli spiriti maligni.

Mouchos, curuxas, sapos e bruxas. / Demos, trasgos e diaños, / espíritos das neboadas veigas. / Corvos, píntegas e meigas: / feitizos das menciñeiras. / Podres cañotas furadas, / fogar dos vermes e alimañas. / Lume das Santas Compañas, / mal de ollo, negros meigallos, / cheiro dos mortos, tronos e raios. / Ouveo do can, pregón da morte; / fuciño do sátiro e pé do coello. / Pecadora lingua da mala muller / casada cun home vello. / Averno de Satán e Belcebú, / lume dos cadáveres ardentes, / corpos mutilados dos indecentes, / peidos dos infernais cus, / muxido da mar embravecida. / Barriga inútil da muller solteira, / falar dos gatos que andan á xaneira, / guedella porca da cabra mal parida. / Con este fol levantarei / as chamas deste lume / que asemella ao do Inferno, / e fuxirán as bruxas / a cabalo das súas vasoiras, / índose bañar na praia / das areas gordas. / ¡Oíde, oíde! os ruxidos / que dan as que non poden / deixar de queimarse no augardente / quedando así purificadas. / E cando este beberaxe / baixe polas nosas gorxas, / quedaremos libres dos males / da nosa alma e de todo embruxamento. / Forzas do ar, terra, mar e lume, / a vós fago esta chamada: / se é verdade que tendes máis poder / que a humana xente, / eiquí e agora, facede que os espíritos / dos amigos que están fóra, / participen con nós desta Queimada.

Gufi, civette, rospi e streghe. / Demoni, folletti e diavoli, / spiriti delle fattorie nebbiose. / Corvi, salamandre e maghe: / incantesimi delle guaritrici. / Tronchi decomposti e scavati, / casa di vermi e parassiti. / Fuoco delle anime in pena, / malocchio e magia nera, / l’odore dei morti, tuoni e fulmini. / Ululato del cane che annuncia la morte; / muso di satiro e zampa di coniglio. / Lingua peccatrice di donna malvagia / sposata con uomo vecchio. / Inferno di Satana e Belzebù, / fuoco che brucia i morti, / corpi mutilati dei miserabili, / peti di culi infernali, / ruggito del mare in tempesta. / Grembo sterile della donna nubile, / miagolii dei gatti in calore, / pelo sporco e cattivo di capra malevola. / Con questo soffietto solleverò / le fiamme di questo fuoco / che assomigliano a quelle dell’inferno, / e scacceranno le streghe / a cavallo delle loro scope, / che andranno a fare il bagno sulle spiagge / dalle sabbie grasse. / Udite! Udite! Le grida / che emettono loro che non possono / smettere di bruciare nel liquore / diventando così purificate. / E quando questo intruglio / scenderà nelle nostre gole, / saremo liberi da ogni male / della nostra anima e da ogni stregoneria. / Forze di aria, terra, mare e fuoco, / a voi faccio questa chiamata: / se è vero che avete più potere / dell’umana gente, / qui e ora, fate che gli spiriti / degli amici che non sono con noi, / si uniscano per questa Queimada.

Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.