Il cappuccino di Folgore

Il cappuccino di Folgore
(1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading ... Loading ...

Un’immagine fulminea. E poi l’ironia. Alcuni degli ingredienti dell’epigramma “Il cappuccino” del poeta italiano futurista Luciano Folgore:

San tutti i benpensanti di quaggiù
che nero è il vizio e bianca la virtù
ma tra latte e caffè, tra bene e male
il cappuccino è d’uso generale.

Dopo l’incontro con Marinetti, la poesia di Luciano Folgore, pseudonimo di Omero Vecchi, si scosta dall’impronta tradizionale per accogliere a pieno temi e canoni del movimento: dar voce a una visione del mondo “con occhi nuovi” e rappresentarne immagini e analogie con pungente immediatezza. Così anche in “Il cappuccino”.

Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.