Decolla lo storico Caffè degli Specchi a Trieste

Decolla lo storico Caffè degli Specchi a Trieste, ed è subito un “volo magico” su una Piazza dell’Unità d’Italia gremita e curiosa. La banda ha attraversato la folla che si accalcava all’entrata e, dopo il taglio del nastro e la benedizione impartita da un frate francescano, si è dato spazio alla musica. I baritoni Lai Sikai e Wang Hao, hanno accolto gli ospiti nel locale con l’“Exsultate, Iubilate” di Mozart, i Carmina Burana, un’aria della Carmen e un walzer di Strauss.

Il servizio accuratissimo è stato garantito da un barman doc: Christian Tirro, ambasciatore del caffè espresso fin nel lontano Oriente. E’ lui che ha contribuito alla valutazione dei curricula di oltre 500 professionisti del caffè. I 18 prescelti, parlano più lingue e sono pronti ad accogliere pubblico locale e internazionale al meglio. Qualità e professionalità. Una scelta coraggiosa in tempi difficili che auspichiamo venga premiata.

Alla guida della nuova gestione è l’esperto comandante triestino, pilota di aerei e ex dipendente delle Assicurazioni Generali, Enzo Friolo. “Lo stesso entusiasmo che mi ha visto volare nei cieli e sorvolare la bella Trieste sarà qui a far rivivere vecchie buone abitudini e tradizioni”- ha dichiarato Friolo. Con l’entusiasmo e l’impegno che fanno volare alti e realizzare sogni, si dà nuova vita al locale grazie a eventi e qualità. Si riprenderanno, come nella migliore stagione del locale, a far suonare: la banda davanti alla porta ogni domenica mattina e la musica classica, con grandi talenti del settore, tra colonne e tavolini al venerdì.

Si promettono prodotti impeccabili, garantiti anche dalla presenza del socio Giuseppe Faggiotto: una passione per i migliori cioccolati uniti ai segreti dei grandi Maitres Chocolatière che nasce nel 1974 e lo porta ad aprire diversi locali e a produrre il cioccolato Peratoner.

“Per quanto riguarda la parte legata ai dolci – ha aggiunto Faggiotto – porteremo a Trieste ricette speciali da tutto il mondo, che abbiamo già sperimentato nella nostra pasticceria a Pordenone”.

Fra i due gestori il patron della Segafredo, Massimo Zanetti, che ha affittato il caffè dalle Assicurazioni Generali, dichiara: “Sono felice per Trieste e spero che questo piccolo nostro contributo possa rilanciare il locale e la città.”

Print Friendly, PDF & Email
Share