Caffeina per alleviare la secchezza oculare

Studio giapponese dimostra la potenzialità della caffeina di alleviare la sindrome da secchezza oculare. A trarne beneficio sono le persone geneticamente predisposte a reagire positivamente all’assunzione di caffeina.

La ricerca, pubblicata in aprile su Ophthalmology, la rivista dell’American Academy of Ophthalmology, è stata condotta su 78 volontari sotto la guida del dottor Reiko Arita della Scuola di medicina dell’Università di Tokyo. I soggetti esaminati, tenuto opportunamente conto dell’effetto placebo, hanno dimostrato un aumento della produzione lacrimale nel caso in cui fossero geneticamente predisposti a metabolizzare in un certo modo la caffeina. E’ infatti noto da precedenti studi che determinate reazioni all’ingestione della caffeina si hanno soltanto in presenza di variazioni a due geni in particolare (ADORA2A e CYP1A2).

La reazione a livello lacrimale è un’altra conferma alla potenzialità della caffeina di stimolare alcune secrezioni quali saliva e succhi gastrici.

Per approfondire: Caffeine Increases Tear Volume Depending on Polymorphisms within the Adenosine A2a Receptor Gene and Cytochrome P450 1A2

Print Friendly, PDF & Email
Share