Vado all’ospedale a farmi un Irish coffee

Vado all’ospedale a farmi un Irish coffee
(3 votes, average: 4.00 out of 5)
Loading ... Loading ...

Che un Irish coffe bollente dia una piacevole sensazione di conforto nelle fredde giornate d’inverno è esperienza nota. Che sia possibile trovarlo al distributore automatico di bevande calde di un ospedale, è fatto più curioso.

Succede in Austria, nell’ospedale di Klagenfurt, una struttura moderna e funzionale il cui atrio somiglia più alla sala di aspetto di un aeroporto che non alla tetra casa di cura a cui spesso siamo abituati in Italia.

Ebbene, in quell’atrio, tra le tante bevande che si possono scegliere nell’angolo relax, compare anche l’Irish coffee. Buono, non troppo forte, ma indubbiamente alcolico. Disponibile anche in versione cappuccino.

Caffè molto caldo, zucchero, whisky (non ci è dato sapere se quello della macchinetta sia irlandese), panna in superficie e la ricetta è rispettata, o quasi. Peccato solo doversi accontentare del bicchiere di plastica al posto di quello tradizionale di vetro leggermente bombato.

Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.