Caffè e stanchezza alla guida

La stanchezza alla guida è un problema che può colpire tutti i guidatori, e si sa che da sempre il caffè può essere una semplice ma efficace soluzione. Un tema, però, ampiamente discusso anche dai ricercatori, dal momento che a stanchezza alla guida è un problema serio, che determina fino al 20% degli incidenti stradali ogni anno, dei 1.3 milioni che avvengono in Europa con circa 3 milioni di feriti.

Ricerche dimostrano che bere 1 o 2 tazze di caffè può migliorare i livelli di attenzione e concentrazione alla guida. Teorie supportate da un recente studio dell’European Food Safety Authority (EFSA), che stabilisce che 75mg di caffeina – approssimativamente la quantità contenuta in una tazza di media grandezza di caffè moka o di due espressi ristretti – porta ad un aumento di attenzione e concentrazione.

Gli automobilisti non dovrebbero contrastare la stanchezza, bensì fare una pausa di 30 minuti e bere una tazza di caffè. La caffeina contenuta nel caffè agisce nel giro di 15-20 minuti, dando il tempo necessario per un breve sonnellino. Le ricerche suggeriscono che, la combinazione dei due interventi è più efficace nel debellare la stanchezza alla guida.
Mentre ovviamente le regole della guida sicura sono una priorità, il consumo di caffè potrebbe essere una strategia in più, utile per mantenere alta la guardia alla guida.

Per approfondire:
– Reyner LA & Horne JA. (1997) Suppression of sleepiness in drivers: combination of caffeine with a short nap. Psychophysiology, 34:721
– Philip P et al. (2006) The effects of coffee and napping on nighttime highway driving: a randomized trial. Ann Intern Med, 144:785
– Horne J et al. (1999) Vehicle accidents related to sleep: a review. Occup Environ Med, 56:289
– Reyner LA et al. (2000) Early morning driver sleepiness: effectiveness of 200 mg caffeine. Psychophysiology, 37:251
– M Mets et al. (2012) Effects of coffee on driving performance during prolonged simulated highway driving. Psychopharmacology, 222:337
– Sharwood LN et al. (2013) Use of caffeinated substances and risk of crashes in long distance drivers of commercial vehicles: case control study. BMJ, 346:1140
– Sagaspe P et al. (2007) Aging and Nocturnal Driving: Better with a Coffee or a Nap? A Randomized Study. SLEEP, 30:1808

Print Friendly, PDF & Email
Share