Caffè Monoporzionato in Italia

Caffè Monoporzionato in Italia
(1 votes, average: 3.00 out of 5)
Loading ... Loading ...

Il settore del caffè monoporzionato sta vivendo una fase evolutiva molto importante che cambia rapidamente le dinamiche competitive fra le aziende e le regole del settore. Se da un lato le cialde in carta vengono sempre più confinate al commercio legato al dettaglio, dall’altro le capsule in plastica fap, divenute uno standard aperto “de facto”, stanno attraversando un processo di “commoditizzazione” con il moltiplicarsi di cloni dei sistemi storici e l’aumento della concorrenza soprattutto sul canale fuori casa e OCS, dove si verifica un abbassamento delle barriere all’entrata, e la crescita di player emergenti. Altro fenomeno emergente è l’e-commerce, che diventa un’opportunità per incrementare le vendite e facilitare la ricerca di distributori esteri, ma anche una minaccia per le torrefazioni leader nella misura in cui vi si ritrovano i cloni dei sistemi chiusi più diffusi.

Le aziende leader non intendono però cedere a una eccessiva banalizzazione del monoporzionato, con il rischio di erosione di margini che continuano a mantenersi elevati, e forti della liquidità e del know-how di cui dispongono rilanciano i propri sistemi chiusi, innovano con nuovi sistemi, profondono maggiori sforzi per affermarsi sui canali di riferimento, stringono partnership con i produttori di elettrodomestici, e tra torrefazioni per la realizzazione di sistemi chiusi in comune da imporre sul mercato. Si rileva anche una diffusa richiesta da parte delle torrefazioni minori, che non dispongono di sistemi chiusi, ai costruttori di macchine, di personalizzarne la propria e renderla utilizzabile solo con le proprie capsule.

Emerge anche un nuovo fronte d’interesse per le aziende leader: il commercio dei sistemi proprietari sul canale Ho.Re.Ca., in particolare i punti vendita a basso consumo di caffè. Il fenomeno, già in essere da diversi anni, comincia ad assumere una fisionomia significativa grazie alle azioni messe in campo dalle torrefazioni leader che progressivamente si sono dotate di macchine specifiche per il canale e stanno orientandovi azioni più incisive.

La produzione di caffè monoporzionato, che include anche l’importazione di capsule speciali, cresce del 10,8% a valore nel 2012 attestandosi a 903,0 Mn di euro. La crescita è stata sostenuta dalle esportazioni, aumentate del 16,2%, mentre frena in parte il mercato interno che cresce dell’8,6%. Tra i canali distributivi le famiglie crescono dell’11,8% nel 2012, mentre, per segmento merceologico, sono ancora le capsule speciali i top performer con una crescita a valore del 17,1%.
Per il 2013 è prevista una produzione in crescita del 9,6% a valore, trainata dalle performance export che cresceranno del 15,4%.

Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.