Bologna arte e caffè

Bologna arte e caffè
(1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading ... Loading ...

Ci sono molte buone ragioni per andare a bere un caffè a Bologna. È una bella città ricca di opere d’arte e, anche se piove, i portici permettono di attraversarla senza troppi inconvenienti. Fermarsi in qualche locale storico è d’obbligo. Il Gamberini (1907) è il più antico caffè pasticceria di Bologna, in Via Ugo Bassi 12. In  Piazza Galvani 1 si incontra il Caffè Zanarini, uno fra i bar più amati dai bolognesi.

Ma chi cerca caffè speciali e ama discutere a proposito di arabica e robusta e sue provenienze, deve andare al caffè Terzi in Via G. Oberdan 10: potrà scegliere da un menù e gustare diverse mono origini.

Il “Gran caffè luogo dato al ristoro”, in Via Altabella 12, si accompagna invece a una fiaba, la leggete all’ingresso: racconta di un caffè tra ciambelle, amore e tanta, tanta generosità e cura per l’accoglienza.

È davvero così. È bastato passarci accanto e leggere le righe che narravano la storia per essere invitata a entrare ad ammirare il locale: ne vale la pena. È unico. La stanza in fondo è una commistione tra stucchi e dipinti moderni con mosaici a terra. È un murales storico inserito in un’atmosfera dorata e avvolgente.

Se vi recherete a Bologna prima del 25 maggio 2014, a Palazzo Fava potrete anche ammirare i capolavori della Golden Age olandese esposti alla mostra “Il mito della Golden Age, da Vermeer a Rembrandt”, e incontrare uno sguardo magnetico, che tiene a distanza, ma chiama e attende: l’incontro con la ragazza con l’orecchino di perla è un momento unico, come un buon caffè.

Share

Piaciuto l'articolo? Sostieni Amici del Caffè con una donazione.



Diritti riservati. E' possibile divulgare l'articolo copiando il titolo ed esclusivamente la parte in neretto, citando la fonte e inserendo sempre il link alla pagina originale.