Un caffé al cianuro per Sindona

La storia di Sindona è intrisa di misteri e termina con un finale inquietante: muore dopo aver sorseggiato un caffé al cianuro. Partiamo proprio dalla fine. E’ il 20 marzo 1986 e ci troviamo nel quinto reparto del carcere femminile di Voghera, un reparto approntato per custodire un solo uomo, un solo detenuto considerato così speciale da predisporgli misure eccezionali.

Print Friendly, PDF & Email

Il decennio delle carrozzerie gioiello

Anni Cinquanta, anni di boom economico. Di sviluppo tecnico e cura estetica, d’incremento del potere d’acquisto e dei consumi. Dinamiche proprie anche dell’industria delle macchine da caffè, sebbene la vera esplosione, qui, non riguardi tanto la funzionalità, quanto la pura estetica. Sono gli anni in cui, mai come allora, i costruttori si giocano il tutto per tutto sulla carrozzeria, chiamando a sé i designer più in voga, da Giò Ponti a Bruno Munari.

Print Friendly, PDF & Email

Dall’Italia al Brasile per coltivare caffè – II parte

Flussi migratori, Brasile e caffè: questi gli elementi che si intrecciano e formano il filo rosso della tesi in storiografia di Anisio Ciscotto Filho “L’immigrazione italiana nel Minas Gerais. La fazenda Do Rochedo negli anni 1888-1889”. [prosegue, dalla I parte]

Print Friendly, PDF & Email

Dall’Italia al Brasile per coltivare caffè – I parte

Flussi migratori, Brasile e caffè: questi gli elementi che si intrecciano e formano il filo rosso della tesi in storiografia di Anisio Ciscotto Filho “L’immigrazione italiana nel Minas Gerais. La fazenda Do Rochedo negli anni 1888-1889”, discussa nel 2004 come Bachelarado em Historia, all’Universidade Federal de Minas Gerais.

Print Friendly, PDF & Email

Il discorso della caffettiera

“Quando occorre tenere in mano una caffettiera bollente, è meglio non rompere il manico finché non si è sicuri di averne un altro egualmente comodo e pratico e comunque finché non si abbia a portata di mano uno strofinaccio”. Siamo il 22 febbraio 1944, lo speaker è l’allora primo ministro Winston Churchill, ad ascoltarlo la … Leggi tutto

Print Friendly, PDF & Email

Il gelato dei 150 anni

Nel 1861 Torino diviene la prima capitale del nostro paese. Una città ricca di storia e testimonianze che ha fatto da sfondo ad alcune vicende importanti e a personaggi significativi come Vittorio Emanuele II, Cavour e Garibaldi. Dopo 150 anni ha festeggiato l’unificazione d’Italia con mostre, esposizioni e spettacoli, mettendo in luce l’arte, la cultura, la storia e, non ultima, la tradizione enogastronomica.

Print Friendly, PDF & Email